Mais Rosso Baselicese

Mais rosso baseliceDalle patate blu al mais rosso , la spesa degli italiani cambia colore e garantisce in modo del tutto naturale nuove ed esclusive proprietà salutistiche e nutrizionali, varietà antiche dall’insolito colore che rischiano di andare perdute. Il mais arrivato dal Sud America al seguito di Cristoforo Colombo, si adattò molto bene alle condizioni climatiche europee e dilagò, come coltivazione, anche nelle campagne italiane, così da divenire la base dell’alimentazione delle aree contadine e per le popolazioni più povere. Il mais rosso è un pianta particolarmente legata alla storia della campagna Beneventana e Baselicese . La sua storia è fatta di povertà, di lotta quotidiana, di miseria. Nessun cibo è stato universale come la polenta e nessun altro cibo ha salvato intere generazioni dalla fame. Negli anni Sessanta e Settanta, la tradizione di consumare polenta è andata progressivamente perduta e, di pari passo, si è persa l’abitudine di seminare i mais tradizionali per la polenta. Si è anche perso il gusto della polenta tradizionale soppiantata da polente preparate con le varie farine industriali, dai tempi di cottura più brevi e di più facile reperimento ma dalle caratteristiche organolettiche piuttosto anonime. Il Mais Rosso è stato utilizzato per le sue straordinarie proprietà già ai tempi delle antiche popolazioni del Sud America e deve il suo caratteristico colore rosso all’alto contenuto di antocianine e di betacarotene sostanze di cui è ricco anche il Mirtillo. Il mais rosso Baselicese (no OGM), è l’eccezionale risultato di incroci naturali frutto di un paziente lavoro di ricerca degli ultimi contadini che ancora seminavano la varietà nostrana.
Posted in Farine Senza Glutine | Leave a comment

SuperFood – Gluten Free : amaranto ,chia ,teff, quinoa, made in fortore

super food made in italyGluten Free  - SuperFood amaranto chia teff quinoa made in Fortore. Ci sono cibi in natura che possono aiutare l’uomo a vivere meglio. I Superfood , ovvero super Alimenti, il termine superfood è diventato popolare nel linguaggio dell’alimentazione e della salute. Si tratta di una vasta gamma di prodotti (bacche, spezie, frutti, semi ,cereali ed pseudo cereali) che, se opportunamente integrati nella nostra dieta, si rivelano utili per il nostro organismo ,tra cui : L’amaranto ,  il teff ,  la chia , la quinoa. Sono piante esotiche,  tradizionalmente coltivati e usati nelle regioni andine  centroamericane e in Etiopia , hanno acquisito negli ultimi anni una crescente importanza proprio per le loro caratteristiche , per certi aspetti anche superiori ai più diffusi cereali con un notevole incremento del loro valore sul mercato internazionale. Alcune aziende agricole  del  comune  di Baselice , stanno studiando da tempo  questi pseudo cereali e cereali Gluten Free testando anche l’adattabilità di queste specie all’ambiente dell’Italia centro meridionale, per verificare se possano essere coltivate  nel Fortore. Per le loro eccellenti qualità nutritive e nutraceutiche, rientrano nella particolare classificazione di mercato che li identifica come Superfood  Di qui l’interesse a verificare la possibilità di una coltivazione nel Fortore. Anche se queste piante non sono destinate a sostituire nessuno dei grandi cereali, potrebbero rappresentare, inserite nella giusta filiera, un nuovo mercato che attualmente è soddisfatto soltanto da prodotti d’importazione.
Posted in Superfood senza glutine | Leave a comment

FARINE ALTERNATIVE: Antichi e nuovi cereali tradizione e innovazione

farine alternativeLa farina bianca è presente ovunque nella nostra dieta:pane, pasta, dolci e prodotti da forno. A colazione, a pranzo, a merenda e a cena. In ogni momento mangiamo alimenti che contengono farine, Tuttavia, tale eccesso, oltre a non essere salutare, facilita un aumento di peso. La necessità di trovare delle alternative nasce dal fatto che il processo che porta il chicco di grano alla farina elimina il germe, ricco di aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e vitamine E e la crusca ricca di fibre, lasciando solo la parte più ricca di glutine e zuccheri. Oltre alla raffinazione, le farine subiscono anche lo sbiancamento chimico per farle diventare candide con l’ossido di azoto e di cloro  che funge anche da conservante. Secondo l’oncologo Franco Berrino “la farina 00 è il più grande veleno della storia” Negli ultimi tempi, stiamo assistendo ad una piccola grande  rivoluzione nel mondo delle farine , che vede la nascita di Farine Alternative. Trionfano i cereali antichi come il teff  e gli pseudocereali: amaranto, quinoa, chia, grano saraceno. La domanda di questi cereali e pseudocereali alternativi  è aumentato e il profilo dei suoi acquirenti cresce in parallelo, soprattutto per le persone impegnate per una dieta sana che cercano di innovare la loro dieta, o consumatori che soffrono di una qualche forma di intolleranza alimentare, come la celiachia ,ma soddisfa anche molte persone con  sofferenza digestioni pesanti e gonfiore allo stomaco. Le novità piacciono sempre, specie se si tratta di farine. Sembra strano da dire, ma la farina è uno di quei prodotti che può fungere da ponte tra la tradizione e innovazione, un modo per cambiare il prodotto finale mantenendo inalterata la sua essenza.
Posted in Superfood senza glutine | Leave a comment