Mariaconcetta Del Grosso Oscar Green 2017 Campania

Mariaconcetta del grosso oscar green 2017 Senza glutine 3.0 Napazzia  nasce con l’intento di offrire ai clienti farine senza glutine , proteiche e funzionali a basso indice glicemico,  “made in Italy” di alta qualità. La nuova frontiera di questi particolari alimenti è quella di coniugare l’assenza di glutine, con le caratteristiche salutistiche per una corretta alimentazione. Questa sinergia è possibile attraverso la ricerca continua di cereali e pseudo cereali senza glutine ad alto valore nutrizionale. Puntiamo su  alcuni  pseudo-cereali come il Mais Rosso, Grano Saraceno, Quinoa, Chia e Amaranto  e alcuni  cereali come il teff.  Attraverso processi di produzione  dedicati e sviluppati con lo scopo di mantenere inalterate le proprietà del seme, da cui si possono ottenere farine integrali, senza glutine a basso indice glicemico.  Semilavorati funzionali  ricchi di fibre (solubili e insolubili) ad alto contenuto di proteine vegetali e ricchi di sostanze nutrienti come vitamine, minerali, omega3 e omega6. Indicate a persone con  particolari esigenze di salute e nutrizionali come le persone che soffrono di intolleranze, allergie alimentari, celiachia  e regimi alimentari, che oggi sono costretti a comprare i prodotti in farmacia con costi elevati, oppure nelle catene della grande distribuzione dove arrivano prodotti di lavorazione industriale con materie prime di importazione . Nonostante l’evoluzione del mercato che offre sempre più prodotti adatti a questo tipo di disfunzioni alimentari, in Campania e in Italia  c’è ancora molto da fare per adeguarsi a questo trend in continua espansione. Purtroppo, per il momento, questi  pseudo cereali sono ancora prodotti di nicchia, conosciuti e consumati soprattutto dai vegetariani, dai vegani, dai celiaci ed in generale da chi è più attento ad un’alimentazione sana; ciò è dovuto in parte al loro prezzo più elevato rispetto ai cereali convenzionali  e alla loro scarsa distribuzione, limitata ai negozi equo solidali o di alimentazione biologica. E’ più difficile trovarli nei supermercati ma posso facilmente essere acquistati online. Per questo motivo vogliamo creare una    filiera corta, ovvero a   km 0 , che  permette al nostro progetto di avere  una filiera indipendente. Tagliando alcuni dei passaggi intermedi tra produttore e consumatore . La  filiera corta rende anche più facile l'ottenimento di un prezzo giusto, poiché i produttori possono comprendere quali sono i costi reali dell'agricoltura e della produzione del cibo. Inoltre, i guadagni dei distributori possono essere suddivisi equamente fra produttori e consumatori, permettendo ai primi di ricevere la giusta retribuzione per il loro lavoro, e ai secondi di sapere esattamente cosa pagano e di pagarlo a un giusto prezzo.
This entry was posted in Farine Senza Glutine. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *